Come mai AMSA non trasporta le biciclette?

AMSA non può trasportare le biciclette, poiché lo spazio interno non offre questa possibilità. Infatti, lo spazio di fronte alla porta centrale è riservato ai clienti con carrozzine per bambini oppure agli utenti diversamente abili, con sedie a rotelle, nel rispetto della Legge Federale sull’eliminazione di svantaggi nei confronti dei disabili (LDis 151.3.), articoli 1, 2, 15 e 16.
Per quel che riguarda il trasporto esterno (portabici esterni), va specificato che, per questioni di responsabilità di trasporto, il carico ed il successivo scarico deve essere svolto dall’autista. Nella zona urbana questo non è possibile, a causa dei tempi di percorrenza molto ridotti, la quantità delle fermate, nonché la quantità di viaggiatori.
 

Perché anche durante gli orari di poca affluenza AMSA utilizza bus di grandi dimensioni?

La definizione degli orari di percorrenza e della dimensione dei veicoli viene fatta attraverso una serie di valutazioni. In particolare la dimensione del veicolo è determinata dall’affluenza di passeggeri negli orari di più intenso traffico, cioè del primo mattino e della seconda parte del pomeriggio. Sostituire più volte i veicoli sulle diverse linee nell’arco della giornata in funzione dei volumi di utenza causerebbe un aumento importante dei costi:
- per il consumo di carburante nei tragitti a vuoto tra la linea e la Rimessa,
- per il tempo improduttivo impiegato dal personale per tali tragitti,
- per la necessità di disporre di un parco veicoli più importante, con i relativi costi,
- per la necessità di disporre di spazi superiori in rimessa.
 

Quale importanza è data da AMSA nella sicurezza ?

La sicurezza è al primo posto nelle preoccupazioni della AMSA. La manutenzione dei veicoli è assunta dai propri servizi tecnici e in particolare dall'officina AMSA, che esegue giornalmente interventi di controllo, di manutenzione e di riparazione sulla base delle precise indicazioni del costruttore dei veicoli.
Per quanto riguarda la sicurezza dei passeggeri a bordo dei veicoli, innanzitutto vi è l'autista, che sorveglia  il corretto comportamento degli utenti. Sui bus di ultima generazione sono montate pure delle telecamere interne di registrazione.
Considerato che annualmente AMSA trasporta più di 1.8 milioni di passeggeri e che i casi difficili sono pochissimi all'anno, i servizi della AMSA possono essere definiti tra i più sicuri nel campo della mobilità.

 

Quali sono i vantaggi degli automatici per l'acquisto dei biglietti alle fermate ?

A partire da giugno 2012, l'utenza può acquistare i propri biglietti direttamente alla fermata, prima della salita sul bus. Fino ad agosto prevediamo di mantenere il servizio di vendita anche sul bus, come attualmente. Da settembre 2012 l'acquisto dei biglietti sui bus, sulle linee dotate di automatici alle fermate, non sarà più possibile. Questo faciliterà la salita e la discesa dell'utenza da tutte le porte del bus, riducendo la fermata del bus e migliorando così anche la fluidità del traffico pubblico e privato. Da settembre saranno effettuati dei controlli biglietti sporadici sui bus.
 

Chi esegue la manutenzione delle fermate AMSA ?

AMSA si assume la manutenzione dell'automatico a biglietti e delle schede informative sugli orari. Per quanto riguarda la zona di sosta (fermata e cabina di attesa), sia la manutenzione che la pulizia ordinaria sono assunte dai Comuni o dalla società SGA (società per l'installazione dei cartelloni pubblicitari) su incarico dei Comuni.

 

Come ci si comporta in caso di oggetti smarriti sui bus AMSA ?

AMSA dispone di un centralino raggiungibile dal lunedì al venerdì dalle 08.00 alle 17.30. Basta segnalare l'oggetto smarrito al centralino che opererà le ricerche necessarie. Gli oggetti di poco valore (ombrelli, oggetti personali diversi, ecc.) ritrovati dal nostro personale e non reclamati, sono custoditi per qualche settimana presso la sede AMSA e poi eliminati. Gli oggetti di valore non reclamati sono consegnati alla Polizia Comunale.